domenica 8 giugno 2008

La planète sauvage

AAA!!!

Amanti della fantascienza?
Appassionati di animazione?

Affascinati dal visionario e dalle ambientazioni surreali?

Se la risposta è no, cliccate in alto a destra (la X rappresenta l'uscita di sicurezza).

Se la risposta è si, questo intervento fa per voi!


"La planète sauvage
"
è un film d'animazione franco/cecoslovacco del 1973, diretto da René Laloux.
Basato sul romanzo di Stefan Wul "Oms en sèrie" (pubblicato in Italia come "Homo domesticus") e realizzato sui disegni di Roland Topor, questo film rappresenta un favoloso punto d'incontro tra fantascienza e animazione.
Pemiato alla XI rassegna del film di Fantascienza di Trieste e vincitore del Premio della Giuria al festival di Cannes, in Italia ha avuto comunque poca distribuzione, per cui è poco conosciuto se non tra gli estimatori di Topor.

Il pianeta selvaggio è un mondo alla rovescia, dove gli uomini (gli Oms, appunto) vivono sul pianeta Ygam sotto il controllo dei Draag, giganti blu dalle incredibili capacità spirituali e tecnologiche.
Gli umani sono divisi in due "classi": i "selvatici", che vivono in comunità clandestine, considerati dai Draag degli insetti fastidiosi, e per questo oggetto di disinfestazioni e destinati allo sterminio; i "domestici" trattati invece amorevolmente dai piccoli Draag che ne fanno il loro passatempo preferito: ogni bambino ne ha uno con cui giocare e divertirsi.
Terr è un piccolo Om domestico, che dopo aver perso la madre (uccisa per gioco da piccoli Draag) viene trovato e accudito da Tiwa, una bambina Draag.
Vivendo con Tiwa, Terr riuscirà ad accedere alla scienza dei Draag e, riuscendo a fuggire, porterà le sue conoscenze agli Oms selvatici guidandoli nella battaglia contro i Draag.

Attraverso l'arte surreale di Topor il film propone lo scenario apocalittico affrontato più volte sia nel cinema che nella letteratura: l'uomo perde la sua posizione di supremazia sul pianeta (Terra?) ed è costretto a lottare per la sopravvivenza della propria specie, non più sola nell'universo.
I disegni di Topor esprimono alla perferzione questo mondo visionario e anche la colonna sonora si presta bene alle atmosfere aliene del pianeta dei Draag.
Sono rimasta troppo impressionata e dovrò approfondire il più possibile questo genio creativo di Topor (°_°)

Del film esiste addirittura un'edizione italiana del dvd, integrale e con veri extra (un'invervista a Laloux)!
Ma se volete un assaggio gratuito, YouTube ci viene incontro come sempre :-)
Vi riporto le 7 parti della versione francese (per chi volesse c'è anche quella inglese comunque)
Ognuna dura circa 10 minuti, quindi se non avete voglia/tempo/pazienza, guardatevi almeno il trailer! ^^;;

Buona visione!



1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

9 commenti:

パオロ ha detto...

Che dire... ogni tuo post è una magnifica scoperta per me:)
Ho già cercato la versione italiana sul mulo, e fortunatamente l'ho trovata... non mi resta che attendere e provare:)
arigatou :)

thebloblog ha detto...

Brava, brava, brava, sia per la recensione che per la segnalazione. Lo scarico subito e se la cosa è gradita magari lo carico su megavideo. ;-)
Vedi è tutto un gioco di scarico e carico! :-)))

aMule Power!

Kyoko ha detto...

@パオロ: troppo gentile! (*_*)
Spero ti piaccia, fammi sapere! ^^;;

@thebloblog: grazie moltissimo (hihihi)
Aspetto e temo le tue critiche XDD

thebloblog ha detto...

Non devi temere critiche da colui che è il primo ad essere criticato.
Uauauaaaa! Quando parlo come un porporato mi faccio quasi impressione! :-)

Kyoko ha detto...

Infatti per cortesia, questo ruolo non ti si addice! XDDDD

パオロ ha detto...

Ciao! oggi finalmente sono riuscito a vedere il film...
Molto bello, mistico, antropologico, fantascientifico...
Fa molto riflettere ed è atualissimo.
Poi a me il genere piace moltissimo, sono impazzito quando ho visto Dune, adoro Blade Runner anche Nirvana di Salvatores mi è piaciuto molto. Invece Star Trek, Star Wars e simili non mi dicono granchè.
Tra i miei preferiti non posso non citare Ghost in the shell, Akira e ho un grande debito con Ken di Hokuto, Doraemon...
Mi sarei sentito in colpa a non citarli:)

Kyoko ha detto...

E così l'hai visto :-)
Wow sono davvero contenta che ti sia piaciuto!
Io ho una specie di ossessione per Akira, l'ho visto più di una volta e tutte le volte rimango allibita.
Nirvana però mi manca, azz dovrò rimediare!! Grazie! X"D

Anonimo ha detto...

Brava Kyoko...io zampetto un poco quà ed un poco la...ma mi è piaciuto il trailer....E' una realtà allucinante ma è più realtà di quello che si pensa...la signora annamaria. ps: mi piacerebbe conoscerti.

Kyoko ha detto...

Signora Annamaria, bentrovata!
Mi fa piacere che apprezzi. ^^
Purtroppo è vero, questa realtà è sconvolgente e non del tutto impossibile...
Comunque se vuole ora mi sono trasferita su un altro blog che controllo e aggiorno più spesso: http://kyokotonashi.wordpress.com/
Spero di sentirla presto! Anche perché mi emoziona sapere che una mamma si interessa ai nostri interessi XDD
A presto! ^^